Mountain Guide-Guida Alpina Tonale

Prima ripetizione della via "La Beata Ignoranza", a Trepinparadise Tonale, molto interessante e impegnativa nonostante la chiodatura a spit che di certo non banalizza il bel muro di granito sulla quale si svolge la via di circa 100 metri.

Relazione salita Beata Ignoranza:

Prima ripetizione Gianni Trepin con Alberto Schiavon 26 giugno 2014

Salita caratterizzata da difficoltà di arrampicata spesso obbligata, in placca, diedro e leggero strapiombo, mai da sottovalutare. Discesa lungo la via, con tre calate, rispettivamente 25 metri, 40 metri, 30 metri

L’inizio della salita si trova costeggiando la base della parete sud est fino nella sua parte bassa nei pressi di una placca appena a destra di dove lo zoccolo crea uno spigolo, circa 10m a sinistra dell’ultima via (Irene e le sue storie).

Prima lunghezza: Salire direttamente con qualche delicato passaggio e infine obliquare decisamente a destra fino alla sosta con catena, 30metri 6a 10 spit

Seconda lunghezza: Appena sopra a destra della sosta raggiungere il primo spit e con delicati passaggi entrare nel grande diedro, inizialmente salire diritti e quindi spostarsi a destra e con impegnativi passaggi obbligati raggiungere le placche che appoggiandosi portano alla sosta con catena e moschettone, 45 metri 14 spit 7a

Terza lunghezza: Traversare a sinistra per prendere il piccolo diedro che salendo porta alla placca esposta dove si trova il primo spit, con delicato traverso a destra salire sulla placca e continuare diritti fino a dove si appoggia per prendere un piccolo diedro che poi porta a delle lame staccate sopra le quali si trova la sosta con catena 25 metri 7 spit 6c.

Itinerario numero 17