Mountain Guide-Guida Alpina Tonale

Relazione tecnica Diedro sulla Est della Cima Presanella

Via aperta il 18 Giugno 2005 da Gianni Trepin con Giulio Pretti

Dal rif. Segantini in val Nambrone portarsi alla base della parete est della cima Presanella che si raggiunge in circa due ore di camminata attraverso morena.

Risulta evidente, poco a sinistra del centro della parete, una grossa costola rocciosa che forma il diedro, (vedi foto). Per facili gradoni portarsi in prossimità della parete dopo avere superato il ghiacciaio e il crepaccio terminale.

Salire verso il diedro a destra fino alla sua base 40m III°

Prendere il diedro dove si forma vicino alla liscia parete di sinistra e salire con qualche passaggio di V° proteggibile con friends 40m

ora l'arrampicata si verticalizza e con qualche passaggio di VI° si arriva ad un comodo spuntone sulla destra del diedro 40m friends

il diedro diventa verticale e raramente interrotto da qualche gradone, dallo spuntone si riprende il diedro a sinistra e con un paio di passaggi di VI° si arriva a sostare sulla destra del diedro nei pressi di un apertura quasi a camino 35m

salire all'interno della spaccatura e con un delicato passaggio di VI°sup. Superare a sinistra lo strapiombino fessurato che occlude il camino e quindi salire ancora lungo il diedro fino ad una comoda sosta 30m VI°+

ancora lungo il diedro e poi decisamente a sinistra per prendere la parete che porta con qualche fessura cieca ad un grosso masso che forma un piccolo strapiombo fino al termine del diedro ad una comoda sosta 40m VI+

un passaggio impegnativo ci separa dai gradoni che salgono sulla costola tra il diedro appena percorso e la parete nera di sinistra 40m un passaggio di VI°

vista l'ora siamo scesi una decina di metri attraversando a destra fino a raggiungere la zona del diedro Detassis e quindi per neve e gradoni con qualche passaggio di III° e IV° siamo andati per altri 200m fino al tetto con le fessure a sinistra e quindi verso destra con difficoltà minori siamo arrivati in vetta.

diedrodellaest la Presanella