Mountain Guide-Guida Alpina Tonale

Relazione salita spigolo nord Monticello superiore

 

Dopo una prima chiodatura con Alessio Delpero nell’estate del 2008 dei primi due tiri e la salita nell’inverno  del 2019 del terzo tiro con Marco Ricci, ho interamente percorso la linea logica di questa salita con Arianna Capra e Dario Ricci il 14 agosto 2019 fino alla sua cima.

Sviluppo complessivo circa 500 metri, materiale necessario, 6/7 rinvii, friends di varie misure.

Accesso: dalla pista da sci Paradiso, a valle della parete ovest del Monticello superiore, raggiungere il punto più basso delle rocce, dove nasce lo spigolo esposto verso nord.

1° tiro- Salire per gradoni tra arbusti e traversare verso sinistra dove le rocce rotte dello spigolo formano un diedro con una placca dove si trova il primo spit, proseguire dritti seguendo la roccia migliore e con un delicato passaggio verso destra raggiungere il secondo spit, quindi salire al terzo spit tra qualche fessura, superare il leggero strapiombo che porta al quarto spit in placca e quindi alla sosta sul filo dello spigolo. 5b, 4 spit, 30 metri, sosta con catena e moschettone.

2° tiro- Salire sulla destra dello spigolo fino a quando diventa diedro, traversare a destra nel diedro con un delicato passaggio e proseguire fino alla sosta. 5b,2 spit, 20 metri, sosta con catena e moschettone.

3° tiro- Lungo lo spigolo fino alla cengia pietrosa, 5a, nessun chiodo, 20 metri sosta con due spit e cordino.

A questo punto lo spigolo si abbatte e si prosegue con brevi risalti di rocce tra la vegetazione fino alle rocce che portano, aggirando un pilastrino sulla sinistra in discesa e poi salendo a destra (ovest), portano al passo inferiore del Monticello dal quale ripidamente verso destra si può scendere fino a raggiungere la pista da sci.

Si può proseguire in salita, appena a sinistra dell’affilato spigolo roccioso, per un facile canale che con qualche breve passaggio nelle varie strozzature ci conduce fino alla cima del Monticello superiore a quota 2600 metri circa.  

Scendendo verso il versante opposto si raggiunge ripidamente tra erba e rocce il sentiero della pace che ci porta al passo Paradiso e alla stazione della funivia.